Home Page » Cosa puoi fare tu » Volontariato » Quaresima-Pasqua 2017: le proposte delle Caritas diocesane 
Quaresima-Pasqua 2017: le proposte delle Caritas diocesane   versione testuale
 

SUSSIDIO CEI
"Questi è il Figlio mio, l’amato: ascoltatelo” è il titolo il sussidio per la Quaresima e il tempo di Pasqua curato dall’Ufficio Liturgico Nazionale. Il testo è disponibile sul sito dedicato ed è liberamente consultabile e scaricabile. Ogni sezione del Sussidio è consultabile singolarmente. La lettura è scandita dalle riflessioni e dalla liturgia indicate per il Mercoledì delle Ceneri, le cinque domeniche di Quaresima, la Domenica delle Palme e il Triduo Pasquale. La presentazione è di mons. Nunzio Galantino. L’introduzione all’opera è a cura di don Franco Magnani, direttore dell’Ufficio Liturgico Nazionale. Vai al sito dedicato

 
Segnalazioni delle Caritas diocesane a comunicazione@caritas.it
 
 
 CALABRIA 
 
CATANZARO • SQUILLACE
L’offerta che verrà raccolta in occasione della “Quaresima di fraternità” sarà destinata alla spesa dell’Emporio Solidale “Boccone del povero”.
www.caritasczsq.it
   
REGGIO CALABRIA • BOVA
 "Il dono dell'altro" è il sussidio per facilitare l’animazione pastorale della Quaresima nelle parrocchie. Un itinerario scandito da cinque tappe, per ognuna delle quali è previsto un segno e alcune attività da svolgere nei gruppi.
 Il frutto della carità raccolto durante questo tempo forte da tutte le parrocchie, sarà destinato ai Centri di ascolto per andare incontro alle tante richieste di aiuto, particolarmente per le utenze domestiche, che molte famiglie non riescono più a pagare. Inoltre, una parte delle offerte sarà destinata a due progetti internazionali: un Centro di ascolto nell’isola di Tinos in Grecia e un sostegno alle famiglie povere di una parrocchia del patriarcato di Gerusalemme.
   
  
 CAMPANIA 
 
AMALFI • CAVA DE' TIRRENI
"Date loro voi stessi da mangiare". Il 26 marzo, quarta domenica di Quaresima, raccolta di offerta in tutte le parrocchie per il fondo "Famiglie nella crisi". Si invitano inoltre tutte le comunità parrocchiali a pensare a momenti di condivisione e di educazione alle povertà.
www.diocesiamalficava.it
   
BENEVENTO
Tre verbi da praticare in modo particolare durante la Quaresima: 1. Discernere. Guardare i poveri con gli occhi di Cristo. Basta a muri, recinti e steccati. Sì a ponti, legami e a buone relazioni; 2. Condividere. Una piaga che affligge le comunità è la disoccupazione giovanile e la perdita del lavoro. Un piccolo segno è una raccolta, al fine di creare un "Fondo di Fraternità". Si chiede di programmare un digiuno “Salta-Pizza” per contribuire ad una colletta a favore di tanti fratelli e sorelle disoccupati; 3. Integrare. Occorre costruire relazioni nuove. Improntate a comprensione reciproca, a stima sincera, a decisa volontà di concreta collaborazione. Per i Migranti: come possiamo rispondere all’appello del Papa: “una famiglia per ogni parrocchia”?
     
  
 EMILIA ROMAGNA 
 
CESENA
"... Ricostruire le case e ricostruire i cuori" (Papa Francesco). La raccolta di Quaresima contribuirà alla rinascita di una comunità parrocchiale della diocesi di San Benedetto – Ripatransone – Montalto.
        
    
 LAZIO 
 
ROMA
 Sussidio “La Quaresima come tempo di Dio e tempo dell’uomo”, rivolto alle comunità parrocchiali, ai gruppi e ai movimenti ecclesiali per vivere la Quaresima di carità. Per ognuna delle cinque domeniche del tempo liturgico sono proposte riflessioni, preghiere e iniziative di solidarietà a cui aderire in modo comunitario.
 Veglia di preghiera diocesana con il cardinale Agostino Vallini. Giovedì 6 aprile, alle ore 19.30, nella Basilica di San Giovanni in Laterano.
 
    
 LIGURIA 
 
GENOVA
 Percorso "Per incontrare il fratello alza lo sguardo". Ogni Mercoledì, dalle Ceneri alla Settimana Santa, preghiera e riflessioni per imparare a riconoscere sempre meglio l’altro. Le tappe: Le Ceneri, "Esci da te stesso", "Disponiti al dono", "Riconosci il valore dell’altro", "Ogni dono perfetto scende dall’Alto", "Sarai vero fratello in Cristo morto e risorto", Mercoledì della Settimana Santa.
 Microprogetto che pone l'attenzione sulla necessità di arredare le due accoglienze notturne per persone senza dimora e nel disagio che apriranno a Genova nei prossimi mesi come opera segno del Congresso Eucaristico Nazionale.
  
SAVONA • NOLI
Si propongono sette azioni, una per ogni giorno della settimana e per tutte le settimane di questa Quaresima: 1. Evita lo spreco; 2. Coltiva il dialogo; 3. Evita l’uso improprio di denaro; 4. Fatti prossimo; 5. Consuma responsabilmente; 6. Proteggi le risorse del creato; 7. Attento agli stereotipi.
www.caritas.savona.it
    
VENTIMIGLIA • SANREMO
 Proiezione del film "Gli invisibili". Martedì 14 marzo alle ore 20.30 in quattro parrocchie di Arma di Taggia, Sanremo, Ventimiglia, Bordighera.
 Incontri di preparazione al servizio presso la Caritas. Martedì 21 e 28 marzo e mercoledì 5 e 12 aprile a Sanremo, presso il Centro di Ascolto Caritas (ore 14.30-16.30), e a Ventimiglia presso Caritas Intemelia (ore 15-17).
www.caritasventimigliasanremo.org
        
     
  LOMBARDIA 
  
CREMA
 Si propone l'impegno a rinunciare alle cose non necessarie, per poter donare di più a chi è nel bisogno. Si vuole legare la rinuncia al cibo non necessario con la raccolta fondi per il sostegno alimentare che la Caritas diocesana offre a numerose famiglie del territorio. I generi alimentari verranno acquistati e distribuiti alla Casa della Carità e nelle parrocchie che effettuano le distribuzioni alimentari.
 Ritiro spirituale "Là mi vedranno". Sabato 18 marzo a Vergonzana presso il Seminario vescovile.
⇒ www.caritascrema.it
    
BERGAMO
Si propone alle comunità parrocchiali la possibilità di sostenere diversi microprogetti: 1. Locali: ristrutturazione e riqualificazione dell’ex dormitorio Galgario; sostegno Centro Pluriservizi Zàbulon; sostegno a SaraCasa - Un’esperienza di abitare sociale temporaneo per donne e minori; 2. Nazionali (sisma in centro Italia): progetto “Adotta un container”; acquisto animali per aziende agricole colpite dal terremoto; contributo alle spese delle famiglie colpite dal terremoto; 3. Internazionale: Grecia - Neos Kosmos Social House, una casa per tutti.
     
CREMONA
"Ero malato e mi avete visitato". Mobilitazione collettiva intorno all'urgenza della "povertà sanitaria".  I dati del Centro d’ascolto e dell’ambulatorio della Caritas Cremonese dicono infatti che uno dei problemi più emergenti riguarda le persone che al disagio economico uniscono anche problematiche di salute.
⇒ www.caritascremonese.it
 
LODI
 Sostegno alla raccolta fondi della rete Caritas della Lombardia in favore delle famiglie colpite dal terremoto. Disponibile materiale di sensibilizzazione: mostra fotografica, comunicati, video, ... E poi cene solidali, bancarella con i prodotti tipici delle zone terremotate, ...
 
MANTOVA
Due proposte: donare generi alimentari a lunga conservazione, che verranno stoccati nel magazzino diocesano e utilizzati nelle mense e per la distribuzione alle famiglie; offerte in denaro da destinare ai vari progetti di aiuto alle popolazioni del Centro Italia colpite dal sisma dello scorso anno.
"Ne vale la spesa"Terremoto Centro Italia
 
MILANO (AMBROSIANA)
 Progetti di solidarietà e condivisione in Mozambico ("Promozione della pesca fluviale"), Repubblica Democratica del Congo ("Cambiamo la vita dei ragazzi si strada"), Sud Sudan ("Costruire il futuro") e Gibuti ("Dalla strada alla scuola").
 Proposte di animazione sui temi della mondialità, nelle parrocchie e nelle scuole, utilizzando una metodologia di lavoro interattiva. L’utilizzo di strumenti quali i giochi di ruolo, le immagini e i video, consente ai ragazzi di sentirsi chiamati in causa in prima persona e sviluppare un pensiero critico sul tema affrontato. 
      
    
 MARCHE 
   
FANO • FOSSOMBRONE • CAGLI • PERGOLA
 "Ritornate a me con tutto il cuore" (Gioele 2,12) è il titolo del sussidio interpastorale che vuole accompagnare gli adulti e le famiglie della diocesi. Ogni settimana è stata elaborata e costruita da un diverso Ufficio pastorale. L'elaborato è il primo frutto tangibile dell' esperienza di collaborazione e incontro tra uffici.
 Vengono proposti due progetti: uno ha uno sguardo internazionale e mira ad aiutare la ricostruzione di una chiesa ruandese legata fraternamente a una parrocchia della diocesi, l'altro è diocesano e sostiene il diritto a un ultimo commiato dignitoso. 
⇒ www.caritasfano.it
   
FERMO
Tema di riflessione “Ricostruire i cuori per ricostruire le comunità”, per poter ripartire, ricominciare insieme dalle macerie della distruzione e più in generale dalle difficoltà di ogni giorno. 
⇒ www.caritasdiocesifermo.it
 
   
 PIEMONTE 
    
ASTI
Percorso formativo "L'altro è un dono". Cinque incontri dal 4 al 31 marzo. Il primo è un ritiro presso la comunità monastica di Bose, gli altri si svolgeranno presso il seminario di Asti. Questi i temi: "La Caritas e i poveri”, ”La relazione d’aiuto con i più poveri”, “Dall’ascolto dei poveri alla definizione di un percorso di accompagnamento individuale”, “L’altro con le sue tante fragilità, è un dono”.
  
  
 PUGLIA 
    
BARI • BITONTO
• La proposta "Ripartire dalla Misericordia" prevede che ogni comunità parrocchiale possa decidere di vivere la via Crucis o la preghiera comunitaria di uno dei venerdì di Quaresima sui luoghi più "periferici” del proprio territorio parrocchiale, luoghi dove per varie ragioni si ritrovano a vivere le famiglie con maggiori difficoltà come i quartieri dove sorgono le case popolari.
• La Caritas parrocchiale attivarsi per Individuare, nel proprio territorio, la presenza di nuclei familiari “sofferenti” per problematiche particolari e pensare e a sottoporre al discernimento dell’intera comunità modalità per essere prossimi a queste famiglie.
• Il Mercoledì delle Ceneri, o una delle domeniche di Quaresima, si potrebbero distribuire, alla fine delle Celebrazioni eucaristiche, dei sacchetti per la spesa a tutti i fedeli con dei bigliettini esplicativi dell’iniziativa preparati dai gruppi giovanili e di catechismo della Comunità: è l’invito a riempire il cesto della carità per le famiglie povere della parrocchia. I sacchetti andranno riportati in parrocchia nei giorni successivi e depositati nel cesto appositamente collocato. “Il cesto della carità”potrebbe diventare un segno ordinario che la Comunità parrocchiale riserva ai suoi poveri.
La Quarta domenica di Quaresima, 26 marzo, si celebrerà la Quaresima di Carità; quest’anno, quanto raccolto in tutte le Celebrazioni eucaristiche sarà interamente devoluto per i serivzi della Caritas diocesana (Dormitorio diocesano “don Vito Diana”; OSA-Progetto padri separati; Centro di ascolto diocesano, Progetti per Giovani).
   
LECCE
La finalità della Quaresima di Carità di quest'anno è il "Fondo Famiglia", una speranza per le famiglie che si trovano in condizioni di estremo bisogno.
NARDÒ • GALLIPOLI
Due progetti di solidarietà in Uganda: “Maria Maleng”, per garantire personale specializzato nel dispensario medico; “Pianta la Speranza”, per sostenere una cooperativa agricola.
   
OTRANTO
Colletta della Carità, Terza domenica di Quaresima, 19 marzo. La proposta riguarda la costruzione di un reparto pediatrico nell'ospedale cattolico di Anfogea, in Ghana.
       
     
 SICILIA 
  
CATANIA
Ritiro di Quaresima. Sabato 11 Marzo alle ore 16.00 a Catania presso la Badia di S. Agata. Saranno presenti don Piero Galvano, direttore della Caritas diocesana, e Mons. Giuseppe Schillaci, rettore del Seminario di Catania.
 
MESSINA • LIPARI • SANTA LUCIA DEL MELA
In questo anno pastorale, l’équipe della Caritas diocesana ha pensato di proporre progetti per la realizzazione di “opere segno” in alcuni Paesi dell’Africa. In occasione della Quaresima, si desidera condividere l’appello che giunge dalla parrocchia di San Taddeo di Munyana, diocesi di Kigali, in Rwanda. 
          
        
 TOSCANA 
 
FIRENZE
Le offerte raccolte con la colletta di quest'anno permetteranno alla Caritas diocesana di accompagnare e potenziare la cura delle persone in difficoltà che i Centri di ascolto incontrano e accolgono nei loro territori, affrontando la difficile sfida di sostenere alcuni nuclei familiari, o persone singole in stato di conosciuto e comprovato disagio economico, attraverso un sostegno economico per il pagamento di alcuni servizi riguardanti la casa, la salute e la scuola.
⇒ www.caritasfirenze.it
   
LIVORNO
Si propone di nutrire il Fondo di Solidarietà per accompagnare le famiglie più fragili nel loro cammino di speranza. Quotidianamente, infatti, con rinnovato impegno in questo periodo di crisi occupazionale ed economica, la diocesi e la Caritas di Livorno sono accanto a tanti genitori nello sforzo di garantire ai loro figli una casa e una vita fatta di scuola, amicizie e giochi come quella a cui ogni bambino ha diritto. Una parte del ricavato sarà devoluta per sostenere la costruzione di pozzi nella diocesi di Dodoma, in Tanzania, la cui popolazione è alle prese con una forte carestia.
   
PISA
“Rialzarsi insieme”. È la solidarietà e la vicinanza alle popolazioni dell’Italia centrale duramente colpite dall’ondata sismica iniziata lo scorso agosto l’opera segno e il filo conduttore per la Quaresima di Carità. L’appuntamento con la colletta diocesana è per domenica 2 aprile.
⇒ www.caritaspisa.it
   
VOLTERRA
 "Dacci oggi il nostro pane...". Prendendo spunto dalle buone prassi delle parrocchie di dare il cibo alle famiglie che si trovano nel bisogno, si vogliono attivare e maturare percorsi di relazioni con queste famiglie. Il “cibo” della relazione è il valore aggiunto che una parrocchia dà alla normale distribuzione dei pacchi-viveri. Disponibili le seguenti schede di riflessione: "Per un cibo che ci fa crescere", "Per un cibo che è di tutti, "Per un cibo che deve essere ridistribuito", "Per un cibo da recuperare, "Per un cibo che crea relazione".
• Sostegno economico per la realizzazione dell’Emporio della Solidarietà in diocesi.
⇒ www.diocesivolterra.org 
  
  
 TRIVENETO 
  
BOLZANO  BRESSANONE
L'azione “Io rinuncio” 2017 propone consigli concreti che ognuno può accogliere e mettere in pratica. La rinuncia è messa nuovamente al centro dell’attenzione. E il periodo quaresimale è una buona opportunità per rinunciare a comportamenti consolidati, cibi od oggetti che non mettiamo neanche più in dubbio.
 
 
 UMBRIA 
  
PERUGIA  CITTÀ DELLA PIEVE
La Quarta domenica di Quaresima, 26 marzo, in tutte le parrocchie dell’archidiocesi verranno raccolte offerte a favore delle attività caritative svolte attraverso le strutture e i servizi della Caritas diocesana.